HDD vs SSD: quale scegliere? [Ultima guida 2022]

Quando la discussione riguarda l’archiviazione, la battaglia è tra HDD e SSD. Sì, sappiamo tutti che la capacità è importante, ma per quanto riguarda la velocità? Ti sei mai chiesto per un avvio e un caricamento più rapidi del sistema e dell’applicazione? 

No, no? 

Pensa solo a premere il pulsante di accensione e sei pronto per utilizzare il sistema. Nel 21° secolo, la conservazione non è solo la capacità; gli appassionati sono più attratti dalla velocità e dalle prestazioni. SSD è un’opzione di archiviazione molto avanzata rispetto all’HDD e in questo articolo capirai perché è così. 

Capiamo: HDD e SSD 

HDD (disco rigido) 

Un Hard Disk Drive, che tutti conosciamo come HDD, è un semplice dispositivo digitale di memorizzazione e recupero di dati che lavora sul magnetismo principale. Lo sappiamo tutti, ma cosa c’è veramente dentro l’HDD? Scopriamolo! 

L’HDD è costituito da piatti rotanti fisici e testine magnetiche mobili di lettura-scrittura per memorizzare i dati. Si tratta di una scatola pesante e rettangolare al cui interno sono installati decine di componenti tecnologicamente avanzati. Sì, gli HDD hanno una tecnologia avanzata, ma non sono così avanzati come pensiamo. 

Sorprendentemente, gli HDD sono lenti e questo non ci piace affatto! Ma tutti gli HDD potrebbero non avere la stessa velocità in quanto le velocità RPM (giri al minuto) possono variare per i diversi modelli. 

SSD (unità a stato solido) 

SSD è l’opzione di archiviazione più veloce da avere sul tuo sistema per archiviare e recuperare dati digitali, ma non ha dischi rotanti o parti mobili, a differenza di un HDD. Invece, SSD utilizza non volatile memoria flash NAND Tecnologia di per memorizzare i dati e conservarli senza alimentazione costante. 

L’SSD è migliore dell’HDD sotto ogni aspetto! Sono resistenti agli urti fisici, quindi c’è una bassa possibilità che il tuo nuovo SSD si blocchi, ma si guastano dopo averlo usato per molto tempo. Funzionano in silenzio, quindi non c’è suono dalla tua macchina. 

La cosa migliore di SSD è che utilizza un circuito integrato per archiviare i dati che consente una risposta rapida e un ripristino dei dati ad alta velocità. Se hai i dati e le informazioni di Windows o MAC in un SSD, solitamente archiviati nell’unità C, otterrai una velocità di avvio 3 volte più veloce rispetto all’HDD. 

Confronto approfondito di HDD e SSD 

1. tipi: 

L’HDD non ha molte variazioni nella sua categoria ed è disponibile in un solo tipo. L’unica distinzione che hanno gli HDD è la velocità RPM e la capacità di connessione interna ed esterna. 

Tuttavia, gli SSD sono disponibili in 6 diverse categorie: 

  • SATA SSD : si adatta a qualsiasi desktop o notebook, indipendentemente dall’età della macchina. Ottieni una velocità media di 4,8 GB/s per il trasferimento dei dati che è molto più veloce dell’HDD. 
  • mSATA SSD: questa è la versione più piccola dell’SSD SATA con la stessa velocità e prestazioni. Questo è fatto appositamente per i notebook, quindi si adattano perfettamente a qualsiasi spazio compatto.
  • U.2 SSD : è come l’SSD SATA, ma l’interfaccia è diversa. Ottieni un’interfaccia di connessione diversa nell’U.2, che utilizza l’interfaccia PCIe per trasferire e ricevere dati più velocemente rispetto al tradizionale SSD SATA. 
  • SSD M.2 – Realizzato per notebook ultrasottili, l’M.2 assomiglia alla RAM ed è molto compatto. Hanno un’eccellente velocità di trasferimento dati e lettura di circa 6 GB/s. 
  • PCIe SSD : è l’interfaccia Peripheral Component Interconnect Express che aumenta la velocità di SSD semplicemente utilizzando l’interfaccia PCIe. Gli SSD sono veloci, ma con il PCIe ottieni una risposta molto più veloce. 
  • NVMe SSD : è la specifica dell’interfaccia del controller host di memoria non volatile di un SSD. Ciò consente al dispositivo di archiviazione di eseguire operazioni parallele ed elaborare più dati contemporaneamente ad alta velocità con l’interfaccia di connessione NVMe. 

2. Capacità di memoria 

L’HDD è disponibile da 512 GB a 18 TB di spazio che può essere collegato a un notebook o desktop semplicemente utilizzando un cavo. 

SSD ha una capacità inferiore che varia da 120 GB a 4 TB. Gli ultimi notebook sono dotati di un SSD integrato da 256 GB e hanno anche la possibilità di espandere lo spazio di archiviazione internamente ed esternamente. 

3. Velocità 

L’HDD funziona in media a una velocità compresa tra 75 Mb/s e 140 Mb/s, a seconda dell’RPM. Sono disponibili nelle varianti da 5.400, 7.200 e 10.000 giri/min.

L’SSD ha una velocità media di circa 4 – 6 Gb/s, circa 30 volte più veloce dell’HDD. Se utilizzi applicazioni o giochi hardcore, SSD è un must per il tuo sistema per caricare ed eseguire le operazioni più velocemente.

4. Consumo energetico ed efficienza  

L’HDD è disponibile in due dimensioni: 2.5″ e 3.5″. Il consumo energetico varia da 0.7 W a 9W da taglia a taglia. Questo consuma una buona quantità di durata della batteria per i notebook. 

L’SSD ha un consumo energetico relativamente inferiore rispetto all’HDD. Consumano da 0.6 W a 2.8 W, il che è molto buono se usi regolarmente il tuo notebook senza collegarti all’alimentazione. 

5. Affidabilità 

L’HDD ha un tasso di affidabilità di circa 3-5 anni, quindi è necessario mantenere frequentemente il backup di tutto su dispositivi di archiviazione esterni. 

D’altra parte, l’SSD è molto più affidabile in quanto non ha parti in movimento al suo interno. Possono facilmente sopravvivere al calore estremo e sono più sicuri nei confronti di un aumento di corrente. L’aspettativa di vita minima di un SSD è di circa 10 anni. 

6. Suono e temperatura 

La parte meccanica in movimento dell’HDD fa un po’ di rumore. Puoi sentire chiaramente il suono entro 1 piede. raggio dal sistema. Mentre le parti si muovono, consumano anche una buona quantità di energia, con il risultato che l’HDD si riscalda abbastanza spesso. 

L’SSD non disperde nemmeno lo 0,01% del suono ed è così silenzioso che non sai nemmeno se è in esecuzione o meno. Anche la temperatura dell’SSD è molto ridotta, il che lo rende l’opzione di archiviazione più sicura e affidabile per un uso a lungo termine.  

7. Sicurezza e recupero dei dati 

I dati archiviati nell’HDD hanno una sicurezza standard finché non sono alla tua portata. Se qualcun altro lo trova, può accedere facilmente ai dati a meno che tu non abbia effettuato alcuna crittografia per accedere al dispositivo di archiviazione. Il tasso di recupero dei dati è intorno al 20-95%, che dipende anche dal motivo per cui il disco si è guastato e da quanti tentativi hai fatto per recuperare i dati. 

Gli SSD hanno una sicurezza complessa, quindi puoi rilassarti se li perdi. Per accedere o riutilizzare i dati archiviati in un SSD, la persona deve essere un genio di alto livello con esperienza in questi casi. Anche questo è un aspetto negativo in quanto se l’SSD si blocca, il recupero dei suoi dati ti causerà mal di testa e una buona quantità di denaro. 

Quindi, chi è il vincitore, HDD o SSD? 

Sotto ogni aspetto, l’SSD è l’unico vincitore! Le sue eccellenti prestazioni, la lunga aspettativa di vita, le capacità di estrema resistenza al calore e la compatibilità sono le migliori della categoria per qualsiasi dispositivo di archiviazione disponibile sul mercato. Se il prezzo non è un grosso problema, l’SSD è la nostra scelta numero uno. 

Quindi, con la nostra guida approfondita HDD vs SSD: quale scegliere?, il tuo concetto viene chiarito perché SSD è l’opzione migliore da avere nei nostri notebook o desktop.

Leave a Comment